Accedi

La progettazione INIM attinge infatti allo stato dell’arte delle tecnologie dei microcontrollori, delle architetture di rete, delle infrastrutture di comunicazione. In queste pagine vogliamo mettere in evidenza alcune delle tecnologie sviluppate nei nostri laboratori e che consentono ai prodotti INIM di rappresentare, già oggi, il futuro della rivelazione incendio.

Scarica il Catalogo Rivelazione Incendio (PDF)

Sistemi Analogici Indirizzati

Centrali SmartLight, SmartLoop, Previdia e dispositivi della serie Enea

Vai alla scheda

Sistemi Convenzionali

Centrali SmartLine e dispositivi della serie Iris

Vai alla scheda

Rivelatori Speciali

Rivelatori di fumo/fiamma - Adattatori per condotta - Sistemi di aspirazione

Vai alla scheda

Rivelatori gas

Serie INDUSTRIAL e Serie ELITE

Vai alla scheda

Segnalatori ottico/acustici

Sirene, campane, lampeggiatori e targhe per centrali analogiche indirizzabili e convenzionali

Vai alla scheda

Apparecchiature Atex

Apparecchiature ed accessori ATEX

Vai alla scheda

Accessori di Spegnimento

Vai alla scheda

Accessori di Rivelazione Incendio

Vai alla scheda

Sistema Evacuazione Vocale

Rivelazione analogica indirizzata

Vai alla scheda

Software

Software di gestione e programmazione dei sistemi Inim

Vai alla scheda

Tecnologie

INIM è costantemente impegnata nel fornire ai propri clienti le soluzioni più aderenti alle loro esigenze. Nel continuo perseguimento di questo obiettivo INIM si avvale di un reparto di ricerca e sviluppo in grado di realizzare soluzioni realmente innovative attraverso l’ideazione e lo sviluppo di tecnologie all’avanguardia e sicuramente innovative rispetto alle tecniche note. La progettazione INIM attinge infatti allo stato dell’arte delle tecnologie dei microcontrollori, delle architetture di rete, delle infrastrutture di comunicazione. In queste pagine vogliamo mettere in evidenza alcune delle tecnologie sviluppate nei nostri laboratori e che consentono ai prodotti INIM di rappresentare, già oggi, il futuro della rivelazione incendio.


  • HorNet
    Una rete basata sulle tecnologie “HorNet” o “HORNET+” rappresenta lo stato dell’arte in fatto di reti di sistemi embedded su supporto RS485. L’architettura di tali reti è tale da garantire un sistema “fault-tolerant”, ossia un sistema in grado di autoriconfigurarsi in caso di un guasto in maniera tale da garantire sempre e comunque l’integrità della comunicazione tra le centrali del sistema. Le architettura “HorNet” e “HORNET+” permettono lo scambio di informazioni tra centrali in tempo reale consentendo di creare matrici causa-effetto anche complesse. La tecnologia “HorNet” è utilizzata nelle centrali della serie SmartLoop mentre la tecnologia “HORNET+” è utilizzata nelle centrali della serie Previdia Max.

  • Janus
    La tecnologia Janus permette di interfacciare il mondo INIM con il mondo esterno attraverso la connessione su rete Ethernet e l’utilizzo del protocollo TCP/IP. Infatti aggiungendo al sistema i moduli TCP-IP basati su tecnologia Janus (SmartLAN ed IFMLAN) il sistema diventa raggiungibile e controllabile (con gli opportuni livelli di sicurezza) da qualsiasi PC o SmartPhone connesso ad Internet. Sarà possibile interagire con tutte le centrali della rete, i moduli SmartLAN ed IFMLAN infatti agiscono da gateway in grado di interconnettere al mondo esterno ciascun elemento della rete Hornet o Hornet+. Oltre alla raggiungibilità del sistema estesa su base globale SmartLAN ed IFMLAN offrono anche la possibilità di inviare e-mail, inviare pacchetti con i protocolli UDP e TCP/IP e permettono la programmazione da remoto attraverso la rete Internet di tutte le centrali eventualmente connesse in rete.

  • Emergency54
    Un sistema INIM dotato di tecnologia Emergency54 è il massimo grado di affidabilità che un installatore possa aspettarsi da un sistema di rivelazione incendio. Tale sistema, grazie alla sofisticata architettura multi processore, anche nella remota ipotesi di guasto della unita di elaborazione della centrale, permette di attivare la segnalazione di allarme in caso di incendio. Emercency54 opera sia a livello di centrale garantendo la segnalazione dell’allarme anche in caso di malfunzionamento della unità di elaborazione principale, sia a livello di rete consentendo l’attivazione dell’allarme anche nelle centrali remote qualora l’unita guasta sia parte di un network. Le funzioni di Emergency54 si estendono anche alle procedure di comunicazione, infatti i moduli comunicatore remoto delle centrali Inim sono tutti basati su microcontrollori autonomi in grado di operare correttamente anche in caso di guasto della CPU principale. La tecnologia Emergency54 è utilizzata nelle centrali della serie SmartLoop e Previdia Max.

  • OpenLoop
    La tecnologia OpenLoop è il risultato di un intenso lavoro dello staff di ricerca e sviluppo della INIM Electronics. Tale tecnologia consente, infatti, di gestire serie diverse di dispositivi di campo senza in alcun modo intervenire sull’hardware della centrale. Un approccio di questo genere è quanto di più innovativo sia oggi disponibile nel mercato della rivelazione incendio. Il loop è infatti “aperto” e pronto a gestire dispositivi di diverse case senza per questo che si debba apportare alcuna modifica o aggiunta alla centrale base. Grazie alla tecnologia OpenLoop e possibile far coesistere dispositivi di case diverse sulla stessa centrale quando posti su loop diversi. Tale tecnologia è presente nelle centrali analogiche delle serie SmartLight, SmartLoop e Previdia Max. La tecnologia OpenLoop esalta le proprie prestazioni quando utilizzata insieme alle tecnologie Versa++ e LoopMap implementate nella serie di rivelatori analogici ENEA di INIM.

  • Versa++
    Abbiamo introdotto nel mondo della rivelazione convenzionale un concetto che non c’era: la versatilità. Infatti, per mezzo della rivoluzionaria tecnologia VERSA++ contenuta nei rivelatori delle serie IRIS ed ENEA, è possibile configurare ciascun sensore in base alle condizioni dello specifico ambiente in cui sarà inserito. è possibile collegarsi ad una linea di rivelatori e, per ciascuno di essi, eseguire una diagnosi completa per provarne il funzionamento, verificare il valore letto in tempo reale, leggere il valore di contaminazione della camera ottica, modificarne la sensibilità e la modalità di funzionamento. Ciascun rivelatore contiene una memoria non volatile nella quale e possibile leggere l’andamento del fumo e della temperatura misurato nel periodo precedente l’ultimo allarme rilevato. VERSA++ vi fa vivere il futuro della rivelazione incendio oggi.

  • LoopMap
    LoopMap una tecnologia cosi innovativa che sembra uscita da un video-game. Essa è invece l’apice delle tecnologie di gestione di un loop. Una volta collegato il loop alla centrale o al dispositivo di pilotaggio (EITK1000 o EITK2000), si avvia sul PC la procedura di acquisizione e si ottiene la mappa del loop stesso con tutti i suoi dettagli, compresi eventuali rami secondari, nell’esatta sequenza in cui è stato effettuato il cablaggio. LoopMap è in grado di riconoscere la sequenza di cablaggio dei dispositivi di loop anche se lo stesso comprende delle ramificazioni. Con la tecnologia LoopMap è possibile visualizzare la topologia dell’impianto e fornire una mappa interattiva che semplifica e velocizza le operazioni di ricerca guasti e di manutenzione del sistema.