Bonus fiscale per sistemi di sicurezza

La Legge di Bilancio 2021 ha prorogato il bonus fiscale per gli interventi sugli immobili residenziali “relativi all'adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi”.

Installazioni e spese agevolabili 

Installazioni agevolabili

A titolo esemplificativo elenchiamo alcune installazioni agevolabili:

installazione di apparecchi rilevatori di prevenzione antifurto e relative centraline;

installazione di rilevatori di apertura e di effrazione sui serramenti;

installazione di fotocamere o cineprese collegate con centri di vigilanza privati;

Spese agevolabili

le spese per la progettazione e le altre prestazioni professionali connesse;

le spese per l’acquisto dei materiali;

il compenso corrisposto per la relazione di conformità dei lavori alle leggi vigenti;

l’imposta sul valore aggiunto.


Entità dell’agevolazione 

Il bonus fiscale è pari al 50% delle spese sostenute fino al 31.12.2021 e pari al 36% delle spese sostenute per l’anno 2022. Il bonus opera sotto forma di detrazione dall’IRPEF. 


Come ottenere la detrazione fiscale dell’impianto d’allarme

Effettuare i pagamenti con bonifico bancario o postale nella modalità “parlante” indicando causale del versamento, codice fiscale del soggetto che paga, codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento;

Indicare nella dichiarazione dei redditi i dati catastali identificativi dell’immobile;

Conservare ed esibire tutti i documenti relativi ai lavori.


Scarica qui il pdf.


Allegati